Amami per strada
In bagno, in cucina,
Amami in casa.
Sul divano,
Nel letto oppure in macchina o su un amplificatore
Amami nell’ascensore.
Nel gelo sotto le stelle
Sulle assi di legno, in un sacco a pelo nella neve,
sangue coralli
E vene.
Amami per terra o sulla riva.
Alla luce di un fuoco o
in una calda giornata d’agosto
amami nell’acqua,
Fallo ad ogni costo.
Amami a pranzo e non mancare a cena,
prima o dopo fallo e basta,
cura la mia pena.
Amami qui ancor piû Lî,
Nel bene del male amami cosí.
Amami dritto o a rovescio, seduto o sdraiato. Amami in piedi, sano e malato.
Ama la mia vergogna, il mio lamento
Ama la fragilitâ, fanne il tuo cemento.
Sulla pelle e dai capelli,
Amami a morsi.
Dal collo sulla schiena,
Sulle costole e poi giû
Prendimi dentro come mai piû.
Amami vestita o in pigiama, amami denudata
Di petto, di lato
Di spalle o piegata.
Ma ti prego
Sii sfrontata.
Amami ieri, fallo oggi, frega il domani,
Qui e adesso
io e te a processo.
Candida l’alba e
Al tramonto,
Tiro le somme, conto
E riconto.
Ti chiedo perdono per tutto ció che sono stato,
So solo che sei in me,
Ti amo
E manca
Il fiato.

Annunci