L’eterno dilemma:
single o in coppia?

Mi capita spesso di affrontare questo argomento con amici o conoscenti e puntualmente vedo che sono molte le persone in continua crisi con se stesse, perché non sanno se preferiscono la vita da single o quella di coppia, oppure perché si fissano con l’una o con l’altra.

Come se la vita di ogni single fosse identica all’altra e se la vita di coppia fosse uguale per tutti.

C’è chi vede nella vita da single la libertà eterna, chi invece la solitudine eterna.

C’è chi vede nella vita di coppia gli eterni compromessi, chi invece una crescita continua.

Ma dico io, bisogna necessariamente scegliere a priori o con garanzie a lungo termine?

Se si creano i presupposti per una vita di coppia allora ben venga la vita di coppia, altrimenti si vive benissimo anche da soli!

Il problema è che non tutti sono capaci di vivere serenamente con se stessi e quindi preferiscono inoltrarsi in relazioni incomplete e non soddisfacenti pur di non far fronte alla famigerata Solitudine.

Inoltre molte persone non si conoscono davvero e si illudono, invece, di conoscere la persona che hanno al proprio fianco.

Scegliere di stare in coppia
con se stessi

single

Non importa se si sceglie la vita da single o quella di coppia, l’importante è scegliere di amare se stessi. Niente e nessuno ci renderà mai felici senza questo presupposto.

A mio parere ci sono vantaggi e svantaggi in entrambi gli stili di vita, poiché ogni scelta comporta una rinuncia. L’importante è conoscere le proprie priorità e fare ciò che ci fa stare bene, o comunque meglio, in quel momento.

Se in un certo momento della nostra vita stiamo bene da soli allora ce ne stiamo da soli!
Se invece conosciamo una persona con la quale sentiamo di voler condividere la nostra vita (presente) allora ben venga, viviamoci questa relazione!

Tutti questi “mai” e “per sempre” non servono a nulla!

Io, personalmente, non decido a priori di avere una relazione.

Vivo, conosco, sperimento e poi, se si creano i presupposti per una relazione, me la vivo.

Ed uno dei presupposti fondamentali è l’amore per se stessi e poi, ovviamente, per l’altro! Senza amore non si va da nessuna parte. Inoltre quando c’è l’Amore, è spesso Lui a scegliere per noi..

E ribadisco che non tutte le vite da single sono uguali, né quelle di coppia.

Siamo esseri umani differenti, con i propri pregi e difetti, voglie e vizi, esigenze e necessità. Ognuno di noi vive la propria vita, con se stessi e con gli altri, a modo suo e con le sue peculiarità.

Essere single non è sinonimo di libertà e stare in coppia non è sinonimo di prigionia!

La libertà è dentro di noi, così come l’amore!

Se ci sentiamo liberi e in amore con noi stessi, lo saremo in qualsiasi situazione e in qualsiasi relazione, altrimenti no.

Single o in coppia?

Essere fedeli all’Amore

Credo che il segreto sia rimanere fedeli all’amore.
Se vi è amore allora tutto è permesso. In caso contrario nulla lo è.

Si parla sempre di paura di non essere amati, ma molto comune è anche la paura di amare.

Nessuno è obbligato a stare o restare con qualcuno che non si ama. Se accade, è solo perché non si è fedeli all’Amore.

Se due persone hanno deciso di vivere con un unico partner per tutta la vita; non c’è nulla di sbagliato. Sbagliato è vivere nella menzogna, verso gli altri ma, soprattutto, verso se stessi.

Se si rimane fedeli all’amore, stare con una sola persona è una cosa bellissima, perché l’intimità cresce e l’amore darà RIVELAZIONI sempre più profonde.

Cosa non possibile invece se si continua a cambiare partner come fossero vestiti o cellulari.

La paura di impegnarsi, tanto quanto quella di restare da soli, distrugge l’Amore.

Non distruggiamo l’Amore..

Ps: in questo articolo parlo dell’amore di coppia, ma se siete finiti sul mio blog è perché molto probabilmente anche voi credete nell’esistenza di un amore che può esprimersi in mille forme, colori e modalità differenti.

L’importante è rimanere fedeli all’Amore, in qualsiasi forma lo si scelga!

Data di pubblicazione: 28 Novembre 2018